politica

Cosa sono Choosy e Bamboccioni?

Vi ricordate dei Bamboccioni? Erano i tempi di Padoa-Schioppa e del secondo governo Prodi. Oppure vi ricordate del più recente choosy (schizzinosi) della Fornero? Entrambi i ministri, liberali dichiarati, guardavano all'America, ai giovani rampanti che di là dall'oceano facevano la fortuna del nuovo mondo. Giovani che si sposavano a 20 anni, che mettevano su casa, piegavano la testa e lavoravano sodo. Perché il sistema USA era un sistema non bloccato, non ingessato, dove i giovani facevano i giovani e i vecchi, appena possibile, se ne andavano in pensione in California o in Florida, perché il sistema a stelle e strisce consentiva ancora di sognare, di partire da zero e arrivare in alto, come avevano fatto Bill Gates e  Mark Zuckerberg. Lì, in America, la mobilità sociale era possibile.

Berlusconi è un Grande

Durante le dichiarazioni di voto, quando Belusconi ha annunciato che il pdl-forza Italia avrebbe votato la fiducia al governo, Enrico Letta si è lascito sfuggire un Grande.
Nel telegiornale delle 19 Bianca Berlinguer si è sentita in dovere (dovere verso chi?) di dare una sorta di interpretazione autentica di quel Grande.
Secondo Berlinguer quel Grande è stato detto da Enrico Letta con intenzione ironica e scherzosa.
Quali sono gli elementi del contesto che hanno permesso a Berlinguer di dire che quel Grande va preso con ironia e scherzo?
Non ce ne sono.

Come la politica ti brucia il cervello

Oggi tutti se la prendono con l'euro. Una volta a prendersela con l'euro era la destra. Tipo i partiti ultra-nazionalisti.
Ora anche quelli di sinistra ci ripensano. Senza l'euro si stava meglio. E se la prendono con Prodi e Ciampi, come se l'euro fosse una loro creatura. Certo, i due hanno fatto di tutto per accreditarsi come i promotori italiani della moneta unica.
Perché l'euro non va bene?
Perché, hanno sempre sostenuto gli euro-scettici, ci toglie la sovranità nazionale.

Lo sfortunato è un colpevole. Parola di Julius Evola

Julius Evola va alla ricerca di un'altra fonte legittima del potere. L'idea di un potere democratico, fondato su un presunto stato di natura egualitario, non è accettabile. L'idea che esso risieda in tutti gli individui, nel Demos, e da essi si trasmetta, per delega, ad un sovrano, non è ammissibile. Non è possibile far derivare il potere da una fonte immanente, e del tutto screditata, come il demos moderno. 

Imu una tassa da eliminare.

Non c'è mai stata una tassa che abbia calamitato l' attenzione come quella sulla casa.
La casa è il totem intoccabile degli italiani e, in nome della casa, sono state consentite dal dopo guerra ai giorni nostri le violenze più atroci nel nostro disastrato territorio italiano. Ciò ha causato un vero e proprio dissesto geologico in molte zone dell'Italia. Sembra che la regola sia stata quella di edificare al di là delle normali regole dei piani regolatori o dei più moderni piani paesaggistici. Infatti si è costruito nei letti dei fiumi, in zone franose, in zone con il vincolo ambientale- storico etc etc .
Tant'è che il 90 % in Italia è possessore di una casa.
Allora una tassazione sulla casa dovrebbe essere giusta?
La risposta dovrebbe essere sì.

Il Partito Italia Nuova e l'esoterismo di Brizzi

Ci sono partiti che nascono e rimangono attivi per anni, e, quasi dimenticati dai mezzi di comunicazione di massa, sopravvivo, per poi esplodere improvvisamente, e arrivare anche a conquistare il parlamento, come è avvenuto per la Lega Lombarda.
Il PIN, Partito Italia Nuova, è uno di essi. A dire il vero, il PIN è nato di recente, ma ha tutte le caratteristiche per rimanere nella nicchia per lungo tempo. Innanzitutto, perché i fondatori, tra essi sicuramente Armando Siri, e forse anche Salvatore Brizzi, considerato che nei video in circolazione lo si vede sempre a fianco del primo, e spesso prendere la parola ed annunciare la filosofia del partito, i fondatori, dicevo, sono tenaci, sono monaci guerrieri in transizione temporanea, e dediti alla politica perché ispirati.