Una mattina mi son svegliato

Il 25 febbraio ore nove mi sveglio, accendo la tv, il telegiornale annuncia la vittoria alla camera di Silvio Berlusconi. Al Senato l'unica maggioranza possibile non è con Monti, che ha preso solo 20 senatori, ma con Grillo (45 senatori).
Il comico annuncia l'appoggio esterno, per il bene del paese, e per non tornare a votare.
Lo spread sale a 570.
Si annuncia l'uscita dall'Euro.
Dopo un mese Berlusconi viene eletto Presidente della Repubblica.
Grillo dichiara: "Era l'unico posto dove Berlusconi non potesse fare danni".
Grillo diventa l'unico ministro del Movimento CinqueStelle, e gli vengono affidati  gli Esteri e la Cultura.
Come Primo ministro viene nominato Gianni Letta.
Il Vaticano accoglie la notizia con favore.
Letta, per ringraziare, abolisce il divorzio.
Grillo dichiara: "Tanto gli italiani non si sposano più, un risparmio contro la casta degli avvocati".
Maroni, vincente in Lombardia, istituisce la macroregione dal nome "Nord celtico", che trattiene da subito il 100% delle tasse.
Grillo, citando Celentano, dichiara: "Chi non lavora non fa l'amore".
Maroni prende il titolo di granduca del Nord.
Forza Nuova e Casapound aderiscono al Movimento CinqueStelle, il cui nome viene trasformato in "Forza Nazionale CinqueStelle".
Vengono abolite le province, le regioni e il parlamento.
Berlusconi dichiara: "Un sogno che si realizza", e Grillo aggiunge: "La casta ha avuto la sua giusta punizione".
Vengono chiusi tutti i giornali, tranne La Padania, Il Giornale, Libero e il blog di Forza Nazionale Cinquestelle.
Maroni dichiara: "La Padania sarà distribuito solo nel granducato". E Grillo aggiunge: "Ora internet può esprimere al massimo le sue potenzialità di libertà, la casta dei giornalisti è stata punita; solo i cittadini aderenti ai 15 comandamenti del web libero possono scrivere”.
Ingroia, con Rivoluzione Civile, non entra in Parlamento, ritorna a Palermo come magistrato, e finalmente riesce a condannare Napolitano per alto tradimento, raccogliendo le lodi del nuovo Ministro della giustizia Marcello Dell'Utri.
Di Pietro dichiara: "E’ vero, come è vero, che tanto va il cane al lardo che ci lascia lo zampone".
De Magistris dichiara la città di Napoli Stato libero partenopeo.
Maroni afferma: "Ora il paese è libero da un tumore".
Vengono aperte bische legali in tutta la città, il NarciSindaco inventa la prima manifestazione internazionale di corsa di automezzi colmi di spazzatura, dichiarando: "La creatività napoletana non ha limiti".
Le televisioni di mezzo mondo seguono l'evento.
Grillo afferma: "Le uniche strade moderne sono le connessioni Web", quindi vengono chiuse le autostrade.
Berlusconi compie un grande passo per la parità dei sessi assumendo al Colle cento corazziere tramite il programma della De Filippi "Amici".
Il personale di sorveglianza del Colle viene ridotto del 90%, con grande risparmio per le casse dello Stato.
Grillo ammette: "Berlusconi ci sorprende per le sue capacità di risparmio, le caste ora tremano". Nascono dieci partiti comunisti, di fatto clandestini, divisi in più correnti.
Il Pd cambia nome per ben altre 10 volte in cinque anni, e vede la successione di 15 segretari.
Come Ministro degli Esteri Grilllo firma un patto di non aggressione con Al Qaeda; l'isolamento internazionale è totale, ma acquistiamo nuovi amici: l'Iran e il Pakistan.
Berlusconi dichiara. "La culona e l'abbronzato hanno avuto il fatto loro".
Giovanardi, Ministro della famiglia, vieta i rapporti omosessuali.
Grillo sul Web dice: "Era diventata insopportabile la pressione delle lobby gay sulla vita del paese. Un altro colpo contro la casta".
Il suono della sveglia mi riporta al giorno, guardo il quadrante dell'orologio: segna le ore 9 del 2 febbraio 2013.
Accendo la tv, Berlusconi lancia la sua carta vincente sulla campagna elettorale: rimborsare l'Imu ai contribuenti, e in più, un grande condono tombale su tutto. Servizio successivo: Grillo invita Al Qaeda a bombardare il parlamento Italiano. Sospiro e penso: "Meno male, era tutto un incubo… oggi è solo un giorno di ordinaria follia politica".
 
fonte immagine wikipedia
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/archive/2/25/20101001033744!Rousseau-Hungry-Lion.jpg

Share/Save