bologna

Le colpe del 68. Intervista a Dalimena Ciccio

 

Dalimena Ciccio vive a Nicastro, negli anni Ottanta era iscritto al Partito Democrazia Proletaria. Il sottoscritto lo conobbe nel 1988, in occasione dell'occupazione dell’aeroporto di Sant’Anna a Crotone. La prima volta che lo vidi era in compagnia di tantissimi giovani comunisti proletari, con in mano uno striscione con lo slogan “Yankee go Home”.
Che tempi!
Oggi Ciccio dirige il Bagno The Flowers a Zambrone Marina, vicino Briatico. L’ho raggiunto telefonicamente e mi ha rilasciato questa intervista.

Far finire l’amore non è per niente facile

Il piccolo libricino che presenta la trascrizione di una conferenza tenuta a Montreuil a dei bambini, scritto da Jean-Luc Nancy nel 2008, si chiude col ricordo della morte di André Gorz e della moglie.
Il libro è dedicato all’amore.
L’amore è assoluto – scrive Nancy.
Cosa vuol dire?
Vuol dire che l’amore non ha limiti. Se avesse limiti, se ci fosse qualcosa a limitarlo, a condizionarlo, a indirizzarlo, anche solo a suscitarlo o ad arricchirlo, non sarebbe vero amore.

Danilo Masotti, facci ridere ancora.

Danilo Masotti è un profilo facebook. È energia pura, sprigionata da un terminale remoto, elaborata da un server-robot, e riprodotta da un altro terminale, il mio. L'energia non se ne va in giro da sola. Ha sempre bisogno di un ospite che la faccia diventare vera. L'ospite, in questo caso, è fatto di plastica, silicio e cristalli liquidi.
È questa ferraglia che ogni tanto mi parla e racconta le prese di posizione di Danilo Masotti.

Ventennale TPO. Intervista a Francesca Desio

Quest'anno ricorre il ventennale dell'Occupazione del Teatro Polivalente (TPO). Raccontare la storia di un'occupazione non è mai facile. Ci hanno provato Pellerano/Paccosi* e Zero/Flavia Tommasini**.
La polemica non si è fatta attendere***. Si è innestata intorno alle partizioni Politica/Arte, Occupanti storici / Parvenu.
Franca Desio conosce la storia del TPO perché vi ha preso parte, e sin dalla prima ora.